Gavino Ledda

Nato a Sìligo (Sassari) nel 1938. Pastore analfabeta fino all'età di trent'anni. Nel 1958 si arruola volontario nell'esercito italiano, diventa sergente esperto in radiotecnica a Roma (1958-1959), a Pisa nel 1961 consegue la licenzia media. Non si ferma: licenza ginnasiale nel 1962, maturità classica nel 1964, laurea in lettere all'Università di Roma nel 1969, assistente di Filologia romanza e Linguistica sarda all'Università di Cagliari nel 1971. Padre padrone - già concepito nel 1970 in forma di saggio - esce in forma narrativa nel 1975 per Feltrinelli ("Premio Viareggio" nello stesso anno), dal romanzo i fratelli Taviani traggono l'omonimo film (1977, Palma d'oro al "Festival di Cannes"). A Padre padrone sono seguiti: Lingua di falce (Feltrinelli 1978), aurum Tellus (Scheiwiller 1991), I cimenti dell'agnello - Sos chimentos de s'anzone (Scheiwiller 1995). Per il cinema è stato autore, regista e interprete di Ybris. Da anni lavora all'invenzione di una lingua per una narrazione "andatura di natura" che sfocerà nel libro Muflone.

Libri di Gavino Ledda
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram