Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Search in posts
Search in pages
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Search in posts
Search in pages
+39 784 440684
info@edizionimaestrale.com
Login
Registrati
Carrello
Accedi
Carrello

Trova l'autore

Trova l'autore

Seleziona per lettera

Seleziona per lettera
  • All
  • A
  • B
  • C
  • D
  • F
  • G
  • H
  • J
  • K
  • L
  • M
  • N
  • O
  • P
  • R
  • S
  • T
  • U
  • V
  • Z
Elisa Pilia

ELISA PILIA, 25 anni, vive a Quartu Sant’Elena, frequenta l’Università di Scienze della Formazione Primaria di Cagliari e svolge da alcuni anni progetti di musica nella scuola dell’infanzia. L’amore per la creatività l’ha portata a sperimentare la pittura e la scrittura. Nel 2021, a seguito della partecipazione al Concorso  nazionale “Anni Verdi”, organizzato dall’associazione L’Occhio di Horus APS, ha pubblicato il romanzo breve Ladra di suoni.

Riccardo Devoto • Michele Tatti

Riccardo Devoto (Nuoro 1959), imprenditore nell’azienda di famiglia. Presidente di Confindustria della provincia di Nuoro dal 1995 al 2001 (al momento dell’elezione, il presidente provinciale più giovane d’Italia). Presidente di Confindustria Sardegna dal 2000 al 2004 (al momento dell’elezione, il presidente regionale più giovane d’Italia). Rapito nel 1975 all’età di 15 anni e liberatosi dopo sette ore (il primo che riuscì nell’intento di fuggire nella storia dei sequestri di persona in Sardegna).

Michele Tatti, 65 anni, giornalista professionista in pensione. Per trent’anni ha lavorato al quotidiano «L’Unione Sarda», dirigendo come caposervizio dal 2000 al 2016 la redazione di Nuoro e occupandosi tra l’altro dei principali fatti di cronaca, compresi i più clamorosi sequestri di persona. Per sei anni, fino al 2020 ha guidato, primo direttore laico, lo storico settimanale «L’Ortobene» edito dalla Diocesi di Nuoro.

Bachisio Bandinu - Matteo Porru

Bachisio Bandinu (Bitti 1939). Intellettuale, pubblicista e studioso di cultura popolare. È stato collaboratore del «Corriere della Sera» e direttore de «L’Unione Sarda». Fra i suoi libri ricordiamo: Il re è un feticcio (Rizzoli 1976, scritto con Gaspare Barbiellini Amidei), Costa Smeralda (Rizzoli 1980) aggiornato in Narciso in Vacanza (AM&D 1994), Lettera a un giovane sardo (Della Torre 1996), La maschera, la donna, lo specchio (Spirali 2004); Femina, né fata né strega (Sardinia edizioni 2022). Nella narrativa ha esordito con L’amore del figlio meraviglioso (Il Maestrale 2011), seguito da Il cammino lento dell'ombra (Il Maestrale 2017). Per Il Maestrale sono inoltre usciti i saggi sulla Sardegna: Pro s’indipendèntzia (in sardo e italiano, 2010); Noi non sapevamo (in sardo e italiano, 2016); La scena nascosta - Intragnas (in sardo e italiano, 2021).

Matteo Porru (febbraio 2001). È opinionista ed editorialista per i quotidiani del gruppo SAE. Vincitore della sezione Giovani del Premio Campiello nel 2019 con Talismani, è autore di romanzi, saggi e racconti. Fra le sue pubblicazioni si ricordano: Quando sarai grande (2018), Madre ombra (2019, Premio Zingarelli, finalista Premio Cambosu e Premio Alziator), Dieci sabati: le vite degli autori sardi (2021), Il dolore crea l’inverno-Garzanti  (2023, Premio Libri a 180 gradi). Alcune sue opere sono state tradotte in francese, in inglese e in spagnolo. È stato inserito da «D di Repubblica» fra i 25 “Under 25” più promettenti al mondo, e da «Fortune» fra i 40 “Under 40” più influenti della cultura italiana. 

Piero Mura

Piero Mura (Nùoro 1967), studioso di Letteratura Italiana moderna e contemporanea, si è occupato di Teoria dei giochi e, in particolare, di OPLEPO (OPificio di Letteratura Potenziale). Ha pubblicato saggi e articoli su diversi autori, fra i quali Grazia Deledda, Sergio Atzeni, Italo Calvino, Fabrizio De André, Pier Paolo Pasolini e Giuseppe Dessì. Attualmente conduce una ricerca su una raccolta di manoscritti deleddiani inediti.

Simona De Francisci

Simona De Francisci (Cagliari 1965), giornalista professionista, attualmente è condirettrice del Tg di Videolina e delle news di Radiolina (Gruppo editoriale L’Unione Sarda). Ha scritto Questione Sarda e problemi della società contemporanea e come cultrice di studi storici si è occupata di personaggi politici della storia del ‘800 in Sardegna. È stata consigliere regionale, Assessore alla Sanità e vicepresidente della Regione Sardegna.

Giovanni Antonio Tabasso

GIOVANNI ANTONIO TABASSO è nato nel 1942 a Nuoro, dove ha vissuto fino alla licenza liceale. Ha conseguito la laurea a Sassari e ha fatto il Giudice in diverse sedi della Sardegna: Bitti, Nuoro, e finalmente, e molto a lungo, Sassari. Talune sue esperienze giovanili – la militanza fra i Giovani Esploratori, o nel Partito Sardo d’Azione si palesano in questo suo romanzo d’esordio.

Maria Laura Mura

MARIA LAURA MURA è nata a Nuoro nel 1983. Laureata in Lettere alla Sapienza di Roma, comincia la carriera di narratrice con la storia Etor e Ina, tra i finalisti del concorso letterario “Raccontami Etor” di Ibby Italia. Nel 2015 è tra i finalisti del concorso “Ypsilon Tellers” con il racconto Finché vita non ci separi, pubblicato in versione e-book per Feltrinelli. Nel luglio 2020 ha pubblicato la storia Il gioco del silenzio in un albo illustrato da Adele Manuti per la casa editrice italo argentina Le Pecore Nere. Il suo racconto intitolato Touché ha vinto il premio “La Quara 2020”. Nel marzo del 2022 ha pubblicato il libro per bambini Che gran pasticcio Lili, illustrato da Valentina Barsotti per l’editrice Pecore Nere Italia; e nel maggio 2022 ha pubblicato Che storia!, illustrato da Silvia Colombo per le edizioni Compagnia del Mantello.

Gianni Caria

GIANNI CARIA (Sassari, 1960), magistrato, è attualmente Procuratore della Repubblica di Sassari. Il suo primo romanzo, La badante di Bucarest (Robin, 2012), ha vinto il Premio Giovani Lettori - Memorial Gaia Di Manici Proietti 2013 (Perugia), e si è classificato al secondo posto come opera menzionata al Premio Primo Romanzo Città di Cuneo 2013. Del 2018 è Il presidente addormentato (Biblioteka).

Fabio Pruneri

FABIO PRUNERI, professore ordinario di Storia dell’Educazione all’Università degli Studi di Sassari, ha dedicato diverse ricerche alla storia dell’istruzione con particolare attenzione alla politica scolastica, all’ideologia pedagogica e alle pratiche didattiche in Italia nell’età Moderna e Contemporanea. Diversi lavori hanno riguardato la Sardegna, come L’istruzione in Sardegna 1720-1848 (il Mulino 2011) e già il volume, curato con Filippo Sani. L’educazione nel Mediterraneo nord-occidentale: la Sardegna e la Toscana in età moderna (Vita e Pensiero 2008). Ha contribuito con vari saggi a far luce sulle riforme scolastiche nel Regno di Sardegna in qualità di responsabile dell’unità di Sassari nell’ambito dei Programmi di Rilevante Interesse Nazionale (PRIN) per La costruzione dell’atlante dell’istruzione negli antichi Stati italiani. Nel 2013 è stato visiting fellow all’Institute of Education presso l’University College of London.
Ha presentato gli esiti delle sue ricerche in convegni e con articoli su riviste specialistiche internazionali («International Journal for the Historiography of Education», «History of Education», «Paedagogica Historica»). Dal 2019 è Principal Investigator del Progetto Triennale PRIN 2017 Literacy and Development in Southern Italy from Italian Unification to the Giolittian Era (1861-1914) che intende indagare il rapporto tra formazione del capitale umano e sviluppo nel meridione d’Italia

Elio Vittorini

Elio Vittorini (Siracusa 1908 - Milano 1966), critico, narratore, organizzatore culturale ed editore, fu fondatore della rivista Il Politecnico, direttore del Menabò e delle collane “I gettoni” (Einaudi) e “Medusa” (Mondadori). Da traduttore, decisivo fu il suo contributo alla fortuna della grande narrativa statunitense moderna con l’antologia Americana. Il suo esordio narrativo fu Piccola borghesia (1931), al quale, tra le altre cose, seguirono: Sardegna come un’infanzia, Conversazione in Sicilia (1941), Uomini e no (1945), Le donne di Messina (1949). Tra i saggi in volume ricordiamo: Diario in pubblico (1957) e il postumo Le due tensioni (1967).

Ilaria Fozzi

Ilaria FozzI, nata a Sassari nel 1984, si laurea a Sassari nel 2009 in Gestione  dell’Ambiente e del Territorio, dal 2010 ha iniziato a collaborare con l’Osservatorio Faunistico del Parco Nazionale dell’Asinara per lo studio della migrazione degli uccelli attraverso l’inanellamento scientifico e per il monitoraggio della fauna selvatica presente sull’isola. Si occupa di vari progetti di monitoraggio dell’avifauna in Sardegna ed è stata docente in diversi corsi di Birdwatching. Dal 2014 è rilevatrice IWC (International Waterfowl Census) per il censimento degli uccelli acquatici svernanti, e dal 2020 è in possesso del permesso di inanellamento. Insieme a Davide De Rosa ha scritto la guida Where to watch birds in Sardinia (2018). Dal 2022 ha iniziato
il Dottorato in Scienze Veterinarie presso l'Università degli Studi di Sassari per lo studio del comportamento alimentare del grifone.

Carica di più

EDIZIONI IL MAESTRALE
VIA MANZONI, 28 - 08100, NUORO
Contatti
TEL. +39 (0)784 440684
info@edizionimaestrale.com
Metodi di Pagamento
Distribuzione Mondadori-Libri
Servizio Clienti Librai - Customer Service Ceva - 
numero telefonico: 0385-569071
Chiudi
EDIZIONI IL MAESTRALE
VIA MANZONI, 24 - 08100, NUORO
cross
0
    0
    Il tuo carrello
    Il tuo carrello è vuoto
    linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram